Programma mensile

in questo mese

Programma mensile della Parrocchia. Clicca sull'immagine o sul tasto che segue.

clicca qui a

Seminatori di Speranza

seminatoridi speranza button

Qui i Seminatori di Speranza, e l'elenco delle messe dedicate

clicca qui a

Progetto "La vita è bella"

vita bella 2018

 Immagini, informazionie documenti del progetto "La vita è bella". Premi sul seguente tasto.

clicca qui a

Medita e scopri le

Pulsante paole di vita

 Immagini e informazioni delle Parole di Vita. Premi sul seguente tasto. 

clicca qui a

Estate ragazzi

pulsante estate ragazzi

 Immagini, informazioni e documenti dell'Estate ragazzi. Premi sul seguente tasto. 

clicca qui a

nascita chiara luceErano sposati da dieci anni, Maria Teresa e Ruggero, senza riuscire ad avere figli.«Tutto quello che mi accadeva lo consideravo volontà di Dio - sostiene lei -. Lui mi amava, e quindi anche questa mancanza di bambini era amore». Ruggero svela invece l'altra faccia della medaglia: «Quando salivo al bar con gli amici coetanei, vedevo che loro avevano tanti figli. E noi niente. Sentivo proprio che mi mancava qualcosa».

chiara luce pagine

La svolta decisiva giunse quando Ruggero si recò al Santuario delle Rocche. La sua preghiera per la grazia di un figlio fu veramente sincera, e un mese dopo... Maria Teresa aveva ormai 37 anni: «Non ci volevo proprio credere. Non dicevo a nessuno che ero rimasta incinta, e cercavo di strapazzarmi il meno possibile, perché il medico mi aveva spiegato che dovevo attendere una ventina di giorni prima del responso definitivo.

Quel giorno Ruggero non si conteneva dalla gioia. E cominciò a parlare della "nostra gravidanza"». Il quasi-papà non voleva assolutamente mettere a rischio quel frutto tanto atteso del loro amore, e si prodigava in mille modi per alleviare le fatiche di Maria Teresa, al punto da portarla in braccio su per le scale. «L'amore verso mia moglie - spiega - fece in quei nove mesi un gran passo in avanti. Ma anche l'amore per il Signore». Era il 29 ottobre 1971. La bimba, Chiara, nacque col forcipe. Per questo motivo, a lungo le rimase tra gli occhi una macchia che andava e veniva, rifiorendo fino all'adolescenza. «Dalla felicità ebbi uno choc - racconta Maria Teresa -. A dire il vero per 24 ore vissi come in un sogno, chiedendomi se la mia bambina era veramente nata, perché non me la mostravano... Poi vidi quel batuffolo di bimba e mi si strinse il cuore dalla gioia». Ma «pur nella gioia immensa, comprendemmo subito entrambi - racconta la madre, mentre il padre annuisce - che quella bimba innanzitutto era figlia di Dio».

vivi la tua parrocchia

Download



open all | close all

Statistiche

Visite agli articoli
278138

Chi ci visita?

Abbiamo 6 visitatori e nessun utente online

Template Settings
Select color sample for all parameters
Red Green Blue Gray
Background Color
Text Color
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Scroll to top