Programma mensile

in questo mese

Programma mensile della Parrocchia. Clicca sull'immagine o sul tasto che segue.

clicca qui a

Seminatori di Speranza

seminatoridi speranza button

Qui i Seminatori di Speranza, e l'elenco delle messe dedicate

clicca qui a

Progetto "La vita è bella"

vita bella 2018

 Immagini, informazionie documenti del progetto "La vita è bella". Premi sul seguente tasto.

clicca qui a

Medita e scopri le

Pulsante paole di vita

 Immagini e informazioni delle Parole di Vita. Premi sul seguente tasto. 

clicca qui a

Estate ragazzi

pulsante estate ragazzi

 Immagini, informazioni e documenti dell'Estate ragazzi. Premi sul seguente tasto. 

clicca qui a

header sezione san marcellino


S. Marcellino prete e martire Patrono di Lausdomini

Vita | Persecuzione | Elogio | Passio &Artemio | Morte |

 

Volto di San Marcellino Patrono di Lausdomini Marigliano (NA)Giovanissimo prete si recò a Roma nell’era dei Martiri (295-305) ove per la sua fervente predicazione fu fatto imprigionare dal Prefetto Sereno. In carcere s. Marcellino si unì con s. Pietro l’esorcista ed insieme seguitarono più che mai ferventi a confortare alla nuova fede numerosi cristiani e vi convertivano gli stessi carcerieri. S. Marcellino rifiuta di bruciare i piccoli grani d’incenso di fronte alla statua dell’imperatore, ma obietta che proprio chi crede in Gesù cristo è prosciolto da ogni colpa. Allora la legge romana esplica i suoi rigori: Marcellino e Pietro sono percossi, anzi il sacerdote sarà rinchiuso nudo in un carcere oscuro, il cui pavimento sarà cosparso di vetri tagliuzzati. Ma dopo che anche il carceriere e la sua famiglia sono stati processati e lapidati sulla via Aurelia, Sereno ordina che i due siano condotti di notte nella Silva Nigra, così detta per l’intrico del suo fogliame. È là furono decollati, il genere di morte riservato ai martiri di nobile condizione; ma prima i due vollero con le loro stesse mani liberare il terreno dalle spine, pi, scambiatisi il bacio di pace porsero il collo al carnefice, e pregando morirono. Le reliquie dei martiri furono traslate in Germania a Seligenstadt, e poi con Breve Apostolico a Monteodorisio.
 
Vai alla pagina della presentazioni dedicate a San Marcellino.

Leggi l'Inno dedicato a nostro patrono.

Leggi la preghiera

 

 

 

 

Download



open all | close all

Statistiche

Visite agli articoli
249881

Chi ci visita?

Abbiamo 18 visitatori e nessun utente online

Template Settings
Select color sample for all parameters
Red Green Blue Gray
Background Color
Text Color
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Scroll to top